Tendenze scarpe Autunno Inverno 2020 2021

Shoes Recap Autunno Inverno 2020 2021, Fashion Trend
Tutti i look sono tratti dalle sfilate Autunno Inverno 20/21.  Da alto-sx, in senso orario: Christian Dior | Paco Rabanne | Chloé | Dolce & Gabbana | Area | Valentino | Tory Burch

Comfort e praticità. Questo è, in due parole, il riassunto delle tendenze che caratterizzano le scarpe di questo Autunno Inverno 2020 2021.
Tutto parla di comodità, o quasi! Non mancano modelli più vertiginosi per le amanti del tacco alto, ma la loro proposta questa stagione si riduce per lasciare spazio a soluzioni decisamente più confortevoli.

Di ogni forma e misura, dalla punta arrotondata o squadrata, lo stivale torna ad essere, in tutte le sue varianti, un vero e proprio must have, mentre scarpe in perfetto stile mannish si mixano a modelli più femminili.

I designer giocano con forme, altezze, colori e materiali  riuscendo a proporre un’offerta sì comoda, ma che non manca mai di stile. Grazie a tomaie colorate e all’introduzione di dettagli e decorazioni dal gusto decisamente più glam, questa stagione è la dimostrazione che comodità e stile possono andare di pari passo. Vediamole insieme.

Tra Cuissardes e stivali OTK (Over The Knee).

“Cuisse” in francese significa coscia. Da qui il termine cuissardes, utilizzato per definire quegli stivali così alti da arrivare fino a metà coscia, che si distinguono in altezza dagli stivali OTK che si fermano invece “Over The Knee”, sopra il ginocchio.
Utile sapere la distinzione dato che, per questo inverno, entrambi sono tornati a dominare le passerelle, regalandoci innumerevoli ispirazioni su come adattarli a qualsiasi occasione.

Dalla pelle al velluto, dal tacco basso a quello più alto, le proposte sono infinite così come le possibilità di scelta e abbinamento. Saint Laurent ci propone forse i cuissardes più sensuali della stagione: aderentissimi, in vinile, abbinati a vestiti o gonne molto strette, e in grado di lasciare grande spazio all’immaginazione di chi guarda.
Di tutt’altro stampo la proposta flat di Tory Burch, che suggerisce uno stivale OTK di stampo cavallerizzo, anche a tema floreale, con gambale più morbido e indossabile anche di giorno, sopra a pantaloni aderenti.

[Clicca sulle foto per scoprire i dettagli]

Chelsea Boots.

Comodità e versatilità fanno dei Chelsea Boots un modello intramontabile, difficile immaginare un guardaroba senza. La banda elastica laterale dalla calzata easy-on rimane un must irrinunciabile ma la differenza, per questa stagione, sta nel tocco grunge.

Maxi platform, suola carrarmato e nuovi colori decorano questo modello che, nonostante tutto, mantiene quell’impronta british che lo rende adatto anche alle occasioni più formali. Valentino, ad esempio, ci suggerisce di abbinarlo a cappotti e abiti eleganti.

[Clicca sulle foto per scoprire i dettagli]

Combat Boots.

Dagli anni delle subculture giovanili che li hanno resi celebri, i combat boots ne hanno fatta di strada e nel corso dei decenni i designer li hanno rielaborati e ingentiliti fino a farli diventare un vero diktat del Fashion System.

Oggi fanno capolino sulle passerelle un’infinità di anfibi stringati e stivaletti da combattimento, dal gusto decisamente più grunge rispetto ai Chelsea Boots e capaci di regalare un carattere grintoso a qualsiasi look.
Calzature pratiche e resistenti, modelli stringati e con spesse suole carrarmato che, strano forse crederlo, sono da considerarsi tra le calzature più versatili del guardaroba. Un vero e proprio passe-partout, irrinunciabile per la prossima stagione.
E a dimostrarcelo sono le passerelle e gli inusuali abbinamenti che abbiamo intercettato. Rochas, Christian Dior e Valentino ci lanciano un suggerimento: perché non abbinarli anche a gonne, romantici abiti fluttuanti e cappotti eleganti?

[Clicca sulle foto per scoprire i dettagli]

Mannish shoes.

Stringate Derby, Monk Strap e mocassini. Che siano stringate o con fibbie, per questo inverno l’ispirazione arriva anche dal guardaroba maschile, che regala innumerevoli proposte eleganti per le amanti del look più androgino.

Si tratta delle scarpe in perfetto stile mannish indossate, spesso con calzino a contrasto, non solo su completi eleganti ma anche abbinate a gonne e abiti dall’allure più romantica.
Alte suole in gomma e tacchi solidi trasformano queste calzature maschili in confortevoli soluzioni per i look di tutti i giorni, rendendole ancora più sofisticate. Se poi si arricchiscono di decorazioni scintillanti, l’effetto girlish è assicurato.
Un esempio? I vistosi mocassini neri lucidi che splendono sulla passerella di Giambattista Valli, decorati con finti diamanti luccicanti.

[Clicca sulle foto per scoprire i dettagli]

Baby shoes: Mary Jane & Co.

Si torna tutte un po’ bambine! Per questo Autunno 2020 le sfilate rilanciano il look da bambola, e un tuffo nel passato ci riporta alla nostra infanzia tra scarpette con occhielli, ballerine e graziose decorazioni.

Ma tra tutte si distingue colei che ha letteralmente invaso le passerelle, facendosi spazio tra combat boots e calzature più maschili: è la Mary Jane, la doll shoe per eccellenza.
Una scarpa dall’aria un po’ retrò, ma che i designer questa stagione hanno reinterpretato in molteplici versioni, senza farci mancare proposte dal taglio contemporaneo.

Se, infatti, Christian Dior e Marc Jacobs sono rimasti fedeli al modello più classico (di ispirazione Sixties), non sono pochi i designer che hanno optato per rielaborazioni più glamour. Miu Miu ci propone una versione rockeggiante con tacco robusto e dettagli metallici, mentre Loewe punta ad un grazioso modello con tacchetti a spillo e decori gioiello. Prada invece fa di più, sfoggiando una rielaborazione futuristica, realizzata in argento con para in gomma.
Unico must irrinunciabile? Il cinturino alla caviglia!

[Clicca sulle foto per scoprire i dettagli]

Flatform & platform heels.

Non ci sono più scuse. Questo autunno è un tripudio di plateau, suole alte, plat in gomma e tacchi grossi e le possibilità di essere comode con stile sono infinite!
Un trend confortevole e per certi versi un po’ eccentrico, che ha trionfato sulle passerelle e che abbiamo visto adattarsi ai modelli flat più classici così come a quelli più vistosi con tacco alto, vivacizzandoli e creando effetti che non passano innosservati.

L’ispirazione viene dagli Anni 70 ma la maggior parte delle rielaborazioni sono tutt’altro che retrò: dai sandali flatform aperti in punta di Erdem ai Chelsea Boots in tinta unita di Valentino o di Alexander McQueen; dalle Mary Jane con tacco alto di Celine a quelle di Versace, reinventate in chiave sporty chic con un comodo plat in gomma.
In conclusione? Scarpe comode sì, ma sempre con un certo stile!

[Clicca sulle foto per scoprire i dettagli]

Decorazioni.

Via libera a colori e decorazioni! Tra piume, frange, borchie, catene e cristalli c’è l’imbarazzo della scelta: questa stagione le passerelle sono un trionfo di ornamenti e applicazioni, una tendenza all’insegna del glam, della giocosità e dell’eccentricità.

Tra le frange ondeggianti di Halpern e le vistose piume di Altuzarra spiccano le catene, sicuramente uno tra i trend più grintosi di questa stagione (basta dare un occhio ai sandali con tacco di Off-White o No.21 per rendersene conto).
Stivali e décolleté, invece, sono tra le calzature predilette per sbizzarrirsi con applicazioni e decori luminosi. Dalle décolleté con rete di cristalli di Giambattista Valli alle fibbie gioiello di Prabal Gurung; dai decori degli stivali di Ports 1961 ai modelli tempestati di cristalli di Vivienne Westwood.
Tra fiocchi, fiori e applicazioni più vezzose si distinguono i capolavori floreali di Rodarte e Valentino, che ricopre le décolleté con petali in pelle interamente applicati a mano.

E per chi non ama le decorazioni? Basta scegliere le sfumature giuste, meglio se abbaglianti. Questa autunno ci pensano l’oro e l’argento, come dimostrano gli stivali argentati di Alberta Ferretti o le stringate dorate di Carolina Herrera.

[Clicca sulle foto per scoprire i dettagli]

scopri di più: , ,
Share on pinterest
Share on facebook
Share on twitter
Share on email

TI POTREBBE INTERESSARE:

IT